Lo strumento per la gestione e l'organizzazione dello smartworking: Google Tables

Da qualche giorno, Google ha lanciato (per ora) negli Stati Uniti un nuovo strumento utile per la gestione dello smart working e del lavoro in genere: Google Tables. È uno dei tools di Mountain View ma è stato concepito per gestire, automatizzare ed organizzare i flussi di lavoro nell’anno della pandemia e dello smartworking.

Cosa puoi fare con Google Tables?

Questo tool è molto simile agli storici Trello, Asana, Slack. Ma presenta qualche funzione integrata in più. Oltre alle funzioni in comune con questi strumenti per la gestione dei task e l’organizzazione del lavoro, questo è quello che può fare Tables (o meglio, quello che ci ha svelato Mountain View finora):

  • rileva automaticamente i progressi ottenuti da un determinato progetto;
  • è totalmente integrabile con tutti gli strumenti di Google Suite;
  • è compatibile con Slack altro strumento organizzativo;
  • può inviare promemoria in autonomia sulle scadenze e sulla assegnazione dei task in funzione delle disponibilità;
  • può sottoporre al team l’urgenza di un problema da risolvere, con priorità maggiore rispetto ad altri.

Essendo neonato e disponibile solo negli USA. Infatti, io non ho ancora potuto provare Google Tables ma correrò a farlo, non appena sarà disponibile anche in Italia. Ma chissà se qualcuno che si trova da quelle parti è riuscito già a testarlo…

E voi?

Fonti:

https://blog.google/technology/area-120/tables/
https://tables.area120.google.com/u/0/about#/