Google annuncia: niente tracciamenti alternativi dopo i cookie

Google annuncia: niente tracciamenti alternativi dopo i cookie

Google, in futuro, non utilizzerà sistemi di tracciamento alternativi per profilare gli utenti. Questa è la notizia trapelata dopo l’ufficialità della fine dei cookie. Tutto ciò che per ora sappiamo è che sarà tutto nelle mani di FLoC e della Privacy Sandbox.

Cioè?

Dopo l’eliminazione graduale dei cari cookie di terze parti, dovremmo farci i conti e questo significa che la pubblicità andrà in una direzione sempre più cookieless.

Ma questo lo sapevamo già da qualche mese, quando Big G annunciò l’introduzione di FLoC.

Cosa è FLoC?

Si tratta di una API che clusterizzerà gli utenti con interessi simili per coorti (letteralmente, Federated Learning of Cohorts).
In questo modo, gli inserzionisti potranno continuare a pubblicare ads pertinenti mantenendo inviolata la privacy individuale.

Perché ritirare i cookie?

Il team di Google dice che le persone non dovrebbero accettare di essere tracciate per ottenere i vantaggi di una pubblicità pertinente.

Perciò, Chrome ha ritirato il supporto per i cookie di terze parti ed è stata sviluppata la Privacy Sandbox con il metodo FLoC.

L’inizio dei test con FLoC in Google Ads, è previsto durante il secondo trimestre del 2021.

Ma mi chiedo: questi nuovi metodi aggregati e non identificati incentrati sul machine learning, potrebbero rendere l’attribuzione dei dati ancora più difficile per il digital marketing?

 

Fonti:

L’annuncio di Google:
https://blog.google/products/ads-commerce/a-more-privacy-first-web/

Chromium del 2020:
https://blog.chromium.org/2020/01/building-more-private-web-path-towards.html

Search Engine Land:
https://searchengineland.com/google-moves-one-step-closer-to-ads-that-can-deliver-personalization-and-privacy-342546
https://searchengineland.com/googles-alternative-to-third-party-cookies-open-for-advertiser-testing-in-q2-2021-345599