Google risponderà alle domande complesse con MUM, un nuovo algoritmo basato su una intelligenza artificiale multimodale

Google risponderà alle domande complesse con MUM

Google annuncia che sta sviluppando MUM, una nuova tecnologia per rispondere a query di ricerca complesse.

Multitasking Unified Model: di che si tratta?

MUM non sta per mamma ma per Multitask Unified Model ed avrà l’obiettivo di rispondere a domande complicate, per aiutare l’utente a trovare risposte facendo meno ricerche. Queste risposte arriveranno dall’Intelligenza Artificiale che attingerà da più risorse per comprendere le informazioni (recuperate da testo, immagini, video e audio) ed intuire, addirittura, diversi aspetti della domanda complessa.

Il futuro immaginato da Mountain View potrebbe riuscire a rispondere a domande come questa: “Ho camminato sul Monte Adams e voglio fare un’escursione sul Monte Fuji, il prossimo autunno. Cosa dovrei fare di diverso per prepararmi a questa nuova avventura?”

Attualmente, servirebbero varie ricerche per rispondere ai diversi aspetti toccati da questa domanda mentre l’algoritmo MUM potrebbe riuscire a restituire una sola risposta, proprio come farebbe un esperto di escursionismo…

Riuscire ad ottenere un algoritmo che arrivi ad intuire e comprendere, sarebbe una grande svolta ed il video che hanno mostrato mi ha fatto venire la pelle d’oca…

MUM partirebbe comunque dalle basi del vecchio BERT ma avrebbe tutta un’altra potenza. Potrebbe essere davvero il futuro ma non la vedo così imminente, per via dei molteplici processi cognitivi che dovrebbe considerare e toccare.

Editori e Creators che forniranno le informazioni a MUM

Chiudo questo breve post con una domanda complessa che diversi colleghi si stanno ponendo, me compreso: Visto che Google sta incentrando il suo modello sulle risposte veloci direttamente in serp e questo sta già diminuendo inevitabilmente le visite che gli editori ricevono sui propri siti, con l’ingresso del Multitask Unified Model diminuiranno anche gli editori su Google oppure introdurrà un metodo per remunerarli e gratificarli come è giusto che sia (economicamente)?

Sarebbe interessante leggere qualche altro punto di vista a riguardo ma, nel frattempo, lascio un link per approfondire la nuova AI multimodale di Google qui sotto.

Link alla fonte ufficiale Google: https://blog.google/products/search/introducing-mum/