Google sta implementando nuove opzioni in serp dedicate ai mutui.

Saranno disponibili direttamente nei risultati di ricerca e daranno accesso direttamente alle informazioni sui mortgage (mutuo).

Per ora, questa possibilità è utilizzabile solo per gli Stati Uniti.

L’idea è nata da una collaborazione con Consumer Financial Protection Bureau (CFPB), un’organizzazione governativa statunitense che regolamenta il settore dei servizi finanziari.

Qualche anno fa, era già stata implementata una funzione dedicata al calcolo ipotecario. Ma, questa volta si tratta di qualcosa di diverso.

COSA CAMBIA

Fra i risultati di Google, si visualizzerà la casella “Prestito ipotecario” che offrirà altre schede per segmentare le informazioni ricercate sui mutui.

COSA INCLUDONO?

  • Panoramica: la definizione di cosa sia un’ipoteca.
  • Calcolatrice: per i pagamenti mensili ed i budget di acquisto.
  • Tariffe: le medie del giorno in funzione dell’età e di altri fattori.
  • Rifinanziamentole notizie più importanti sulle opzioni di rifinanziamento.
  • Processo: una checklist dei passi fatti, dall’acquisto di una nuova casa al rifinanziamento.
  • Notizie: mostra altre notizie sui mutui.
  • Soccorso: assistenza per coloro che hanno bisogno di aiuto con il mutuo.
  • Tipi: le varie tipologie di mutui.
  • Video: i video sui mutui.
  • Storia: un frammento della storia dei mutui.
Google mutui, le opzioni aggiuntive disponibili in serp

Dal blog ufficiale di Google è stato dichiarato che sarà mostrato nelle ricerche provenienti da mobile.

Perciò, se cerco informazioni su come ottenere un mutuo e mi trovo negli Stati Uniti, nei risultati del motore di ricerca di Big G troverò anche delle funzioni che mi aiuteranno a capire come ottenere un mutuo, comprensive di questi strumenti:

  • Calcolatore ipotecario;
  • Strumento di tasso ipotecario;
  • Strumento di ipoteca graduale;
  • Video con informazioni pratiche.

Potrebbe diminuire il traffico dei siti di settore. Che ne pensate?

Fonti: Google blog, Search Engine Journal