Matching dei dati strutturati nelle serp di Google: meglio concentrarsi su un unico formato o usarne più di uno nella stessa pagina

Dati strutturati in serp: meglio uno o più formati?

Matching dei dati strutturati nelle serp di Google: meglio concentrarsi su un unico formato o usarne più di uno nella stessa pagina?

Come al solito, “dipende” dai casi.

A CHE SERVONO

I dati strutturati aiutano il motore di ricerca a comprendere le entità e le relazioni che intrattengono tra di loro nelle query digitate dagli utenti.

PER ESEMPIO

In una pagina dove si illustra la ricetta della pasta alla siciliana (le entità sono “pasta” e “sicilia”), oltre al markup recipe, potrebbe essere utile aggiungere aggregate rating (se la ricetta pubblicata ha ricevuto delle recensioni dagli utenti).

Ma, se volessimo inserire anche le “Faq”, rischieremo di confondere Google che in quella pagina già legge le relazioni tra pasta alla siciliana, ricetta ed opinioni degli utenti su di essa.

Inoltre, John Mueller in un video Google Search Central ha specificato che:

“I risultati multimediali di Google possono combinare determinati tipi di dati strutturati ma non altri. Ad esempio, un risultato di una ricetta può includere anche una recensione ma il markup Faq non può essere combinato con un How-to”.

Quindi, prima di implementare dei dati strutturati, occhio al contenuto della pagina che li conterrà ed alla compatibilità tra i tipi di dati strutturati che si vogliono implementare.

Aldilà della compatibilità tra markup, mi capita a volte di trovare gli stessi dati strutturati in pagine diverse con scopi diversi (Faq, Ricette, Schede prodotto, Articoli, Contact Page, ecc…).

Anche a voi succede?
Sarebbe interessante leggere qualche caso…

Link al video di John Mueller in Google Search Central: https://youtu.be/px6UBLhWKBk